mercoledì 17 settembre 2014

Domandina del mercoledì sera


Di che cosa si tratta ? E' un oggetto originale degli anni '50 ma utilissimo ancora ai nostri giorni. Non ha un nome specifico ma è comunemente chiamato "vaggan".

6 commenti:

CeciliaChristine ha detto...

Un setaccio per trovare pepite d'oro?

Giuls ha detto...

anche io voto per il setaccio!

stefania nardini ha detto...

io azzarderei, visto anche il colore rossiccio che rimane sui "rulli" che vanno infilati sul manico e che suppongo vadano fatti scorrere avanti e indietro su quel setaccio... un setaccio per la cannella!! cioè una specie di trituratore di stecche di cannella per ridurle in polvere

Morgenstern ha detto...

Forse si tratta di uno spremi-frutti di bosco?

Ciao!

Marcus ha detto...

... VAGGAN vuol dire culla, ma credo sia per la forma. Vedendo le dimensioni i due rulli (di pietra?) si innestano sui perni del bastone che spinge avanti e indietro le "macine", e la forma della "culla" consente di andare avanti e indietro con i rulli. Ma cosa schiacciano come si fa a saperlo? Corna di renna essiccate??? Licheni??? :)

Silvia ha detto...

E' uno strumento per pressare le mele cotte (intere, con buccia, semi e picciolo) e fare la mousse di mele. Le parti indesiderate restano nella "vagga" e il resto cola attraverso i buchi.