martedì 28 luglio 2009

Una biblioteca al passo con i tempi

Dopo la giornata di ieri all'insegna delle nuvole ed anche della mattinata odierna con un po' di pioggia, nel primo pomeriggio il cielo è ritornato blu. Al ritorno della Silvia dal lavoro (alle 16.30 - sembra impossibile ma è vero) con buona parte del pomeriggio ancora a nostra disposizione, ne abbiamo approfittato per fare un giro per la città ed in biblioteca.
Io non c'era mai stato. La cosa che mi ha colpito, ma forse c'è anche in qualche biblioteca più evoluta in Italia, è stata la modalità con la quale si prendono in prestito i libri. In pratica c'è una macchina automatica che, dopo aver letto il codice della tessera magnetica personale, scannerizza il codice a barre dei libri che occorre darle in pasto. Una volta accettati e risputati fuori una alla volta tutti i libri, alla fine del processo viene prodotto anche uno bello scontrino come promemoria.

Ma l'altra cosa abbastanza moderna è la modalità con la quale si può rinnovare il prestito dei libri; è sufficiente collegarsi al sito web della biblioteca ed una volta effettuato il login con i propri username e password, procedere con il rinnovo. Altre operazioni che ad esempio si possono fare attraverso il sito web, sono scaricare gli audio books e la musica i cui files sono ascoltabili per trenta giorni, poi "scadono" e non sono più utilizzabili, non male davvero.

4 commenti:

gattosolitario ha detto...

Le biblioteche da queste parti sono incredibili : )

thebfive ha detto...

come in italia per ogni agglomerato urbano trovi una chiesa e un campo da calcio, in Svezia trovi la bibblioteca.

Giulia ha detto...

suono scontata se dico che preferisco di gran lunga la biblioteca?

micky ha detto...

cosa vuoi farci.... sono avanti anche in questo!