martedì 27 luglio 2010

Di famiglie e dintorni...

Una delle colleghe al lavoro è a casa da un paio di settimane, non perché stia male ma perché in maternità. Da giorni attendiamo la notizia della nascita del pupo (o pupa), e oggi ho dato un'occhiata anche al sito internet del quotidiano locale per vedere se ci fosse qualche novità. E' infatti usanza qui spedire al giornale, per pubblicarla, la foto dei "nuovi arrivi", a volte da soli, a volte insieme ai genitori e ai fratelli/sorelle. Ecco qui un esempio. Non notate qualcosa di particolare ? Qui non è inusuale avere una famiglia numerosa, e avere figli anche in giovane età (mi riferisco a persone di età inferiore a 25 anni). Avere un figlio non significa per una donna la fine della vita lavorativa, e nemmeno il mobbing. E avere un figlio durante gli studi, per es. universitari, non significa una carriera stroncata. La Svezia non sarà un Paese perfetto, ma su questo punto non credo ci sia da eccepire. Per chi fosse curioso di sapere come funziona qui, ecco un link in inglese (ma ovviamente c'è anche la versione originale svedese) al sito della Försäkringskassan, l'ente di previdenza svedese che tra l'altro si occupa della gestione dei benefit parentali.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Già, gia...
Solo un paese civile!!!
Giuseppe

striker ha detto...

Ecco perche' la Volvo vende piu' station wagons! :)