martedì 8 marzo 2011

Tra pannolini e scelta dei colori

Tra il pupo che richiede attenzioni e la casa che richiede tempo per pianificare nei dettagli l'impianto elettrico e le piastrelle non rimane molto tempo a disposizione. Fortunatamente il governo svedese mi ha offerto i famosi "pappadagar", dieci giorni lavorativi durante i quali il papà si può assentare dal lavoro in occasione della nascita di un figlio. Questi giorni si possono prendere tutti assieme o divisi ma comunque entro i 30 giorni dalla nascita. Nel nostro caso abbiamo deciso di prenderli tutti e dieci subito visto che essendo da soli qui in terra svedese dobbiamo contare solo sulle nostre braccia (come è anche giusto che sia...). Così questi giorni sono caduti proprio a fagiolo.
Mentre la mamma ha affrontato le difficoltà imposte della prima settimana di allattamento, il papà è diventato un vero esperto nel cambio pannolini e nei lavori di casa. E Galileo nei giorni scorsi ha già fatto le sue prime uscite all'aperto ed in un paio di occasioni ce lo siamo scorrazzati nell'ovetto o in carrozzina in giro per supermercati e negozi di colori. Autonomia massima attuale: circa 2 ore poi occorre essere pronti al rifornimento.


Ma oggi volevo raccontare qualcosa sulla casa il cui montaggio sta procedendo a gonfie vele, tanto che tutte le pareti interne sono già state montate. Entro qualche giorno anche le tegole avranno trovato il loro posto sul tetto. Questa settimana siamo alle prese però con i colori e con l'impianto elettrico.
In particolare la scelta delle tinte interne (abbiamo deciso di evitare le carte da parati che in Svezia vanno tanto di moda) è quella che ci sta tenendo più occupati. Da poco infatti abbiamo scoperto che in pratica si può scegliere qualsiasi tipo di colore a partire da un sistema di colori che si chiama NCS (Natural Color System). L'occhio umano è in grado di percepire qualcosa come 10 milioni di colori differenti e lo scopo di NCS è quello di fornire un catalogo di 1.950 colori che sia tale da riprodurre al meglio la distribuzione dell'intera gamma. Così sbirciando nel sito di NCS sono approdato sul NCS Navigator 2.0 con il quale si può giocare con i colori e provare tutte le tinte e gli abbinamenti. Non rimane altro che provare e riprovare tinte e combinazioni con l'idea di osare magari qualcosa in più su una parete particolare...

5 commenti:

Kata ha detto...

Bello! Dovreste però capire come sta il colore scelto su una superficie grande. A me hanno cambiato la carta da parati in salotto la settimana scorsa, e avevo scelto io il colore (un verde chiaro), ma a vederlo sulla parete è stata una delusione. Speravo che fosse un verde un pochino più acceso...

antonietta ha detto...

wow!la tecnologia al servizio dell'occhio umano ma x cambiare i pannolini solo 1 babbo volenteroso!bravo!

Akaah Aren ha detto...

Altrochè la 'disponibilità' dei venditori italiani.. ricordo che i miei genitori due anni fa girarono per molti giorni ala ricerca di un venditore che accettasse le loro idee senza imporle, per poi optare per il fai da te.

Complimenti per il pupo e per il grande impegno che entrambi state impiegando!

Ale ha detto...

Grazie per il link! Io e mia moglie stiamo decidendo quali colori utilizzare per la nostra casa/studio, e cade proprio al momento giusto! Buon pupo!

Federica ha detto...

Ciao e benvenuto al nuovo arrivato, qui é Federica che via parla, italiani a Östersund da 8 anni, 3 figli e una casetta in mezzo al bosco.......avete pensato ai pannolini di stoffa???????Miljövänligt.....io li uso e mi fa stare bene.....fatemi sapere se volete informazioni
Un abbraccio
Fede