sabato 11 giugno 2011

Felici proprietari di una casa in Svezia

Ieri è stata una giornata che possiamo definire storica ! Sulla carta c'era scritto che alle ore 9.30 avremmo dovuto essere presenti presso la nuova casa per quello che si chiama "slutbesiktning", ossia un controllo incrociato sulla casa con presenti il costruttore, la ditta che ha montato la casa, un dipendente del Comune e un consulente esterno. Ore 9.28 siamo davanti alla casa tutti e tre (e si perché ormai Galileo ci segue ovunque per forza di cose...) e ovviamente siamo gli ultimi ad arrivare ;).


Negli ultimi giorni avevamo visitato la casa diverse volte, vuoi per controllare lo stato di avanzamento vuoi per prendere misure a destra e a manca sui mobili che avremmo poi dovuto acquistare. Si poteva capire dalla quantità di persone che lavoravano contemporaneamente che c'era un po' di fretta e in cuor mio devo dire che nutrivo qualche dubbio sul fatto che il giorno 10 giugno saremmo potuti entrare in casa per la prima volta ufficialmente.
Ebbene, ieri mattina degli operai ne era rimasto solo uno che raccoglieva legnetti e scarti di lavorazione qui e là nel giardino, gli altri invitati all'incontro ci stavano aspettavano fuori sul ciglio della strada. "Lei" era finalmente sola, lì davanti a noi, quasi sorrideva aspettandoci, la porta aperta, la luce del Sole che illuminava tutto l'interno entrando prepotente dalle grandi finestre del soggiorno verso sud.


Ci scambiamo i saluti di rito e poi tutti si tolgono le scarpe e con i soli calzetti ai piedi entriamo... faccio un profondo respiro ed entro... sento i brividi salire su tutto il corpo e il cuore sorridere dentro di me. Tutto è perfetto, i vetri risplendono tanto sono puliti, il parquet del soggiorno guida lo sguardo in fondo alla stanza ed oltre le porte finestre verso il giardino dei vicini dove l'erba appena posata viene innaffiata dagli spruzzi dell'acqua. La scala davanti a me mi invita subito a salire al piano di sopra ma il protocollo deve essere rispettato e i controlli cominciano dall'entrata e dalla cucina.
Il consulente è armato di registratore digitale e ci dice di fargli notare ogni cosa che secondo noi non è in ordine o perfetta. Lui fa le prime piccole annotazioni, poi entriamo in cucina: il frigo è già collegato, il freezer è già a -18°C, l'orologio digitale sul microonde mostra l'ora esatta... manca il piano in granito che verrà consegnato verso metà settimana prossima, la cappa aspirante e le piastrelle sopra il piano della cucina.


Lui annota con dovizia di particolari tutto... un pensile da regolare, noi facciamo notare qualche piccola scalfitura negli stipiti delle porte... i bagni sono molto non svedesi nella scelta dei colori (bianco panna/azzurro al piano terra, verdino/verde al piano di sopra). Apriamo l'acqua dei rubinetti ed esce calda dopo una manciata di secondi (che bello non dover aspettare interminabili secondi prima che l'acqua calda arrivi....). Sopra i waters ci sono anche dei cilindretti disinfettanti che vanno inseriti sotto il doppio pulsante per lo scarico dell'acqua e l'igienizzazione del water (magari esistono anche in Italia adesso ma io non li avevo mai visti).


La lavanderia è in ordine, il sistema di ventilazione è già in funzione ma non ce ne si accorge neppure se non dalla spia rossa accesa sul livello minimo sulla grande scatola in metallo che contiene la pompa; nel ripostiglio piuttosto grande trova spazio un quadro elettrico con un'infinita di interruttori... al piano di sopra dentro un altro piccolo ripostiglio c'è un altro quadro elettrico con il media-center dove arrivano tutti i cavi di rete dalle prese e dove verrà collegata la fibra ottica che ci porterà internet, telefono e tv.


Saliamo le scale ed il colore verdino delle pareti delle camere invita ad entrare, il verde del bagno grande con i mobili bianchi è proprio un bel vedere (anche se a qualcuno magari potrà sembrare troppo osato...). La richiesta di posare il pavimento in diagonale sembra abbia messo un po' in difficoltà il posatore e facciamo notare l'irregolarità dello spessore delle fughe dove il pavimento si attacca alla parete (dove prendono posto le piastrelle tagliate...).


Il consulente annota tutto diligentemente sul suo registratore portatile poi sale nella botola nel sottotetto tramite una praticissima scala in legno pieghevole attaccata alla botola stessa. Quando vedo che sotto la base della scala sono stati applicati dei feltrini per evitare di graffiare il parquet ormai capisco che nulla è stato lasciato al caso. Altre piccole annotazioni nel registratore e poi scendiamo di nuovo al piano terra.


Passiamo per il garage dove ci mostrano il portone elettrico e il responsabile della ditta costruttrice ci spiega che dato che gli era avanzato parecchio materiale isolante, hanno pensato bene di riempire tutte le pareti del garage. A noi basterà acquistare il cartongesso e applicarlo. Gratuitamente abbiamo ricevuto un garage isolato al posto di quello non isolato che avevamo acquistato !
Usciamo all'esterno per un giro intorno alla casa ma tutto sembra in ordine... qualche stretta di mano, ci vengono consegnate le cinque copie delle chiavi e il rappresentante della ditta che ci ha venduto la casa ci omaggia di un piccolo presente. Noi ancora emozionati con le chiavi in mano, Galileo con il cappellino per ripararsi dal Sole in braccio, apriamo questo pacchettino lungo e stretto e dentro troviamo uno splendido coltello di acciaio giapponese.
Beh che dire, non ce lo aspettavamo proprio che la data per la consegna della casa fissata su un foglio di carta all'inizio di gennaio fosse rispettata perfettamente.  Ieri sapevamo già di essere proprietari di una casa in Svezia, ma adesso possiamo dire di essere anche "felici proprietari" di una casa in Svezia !
Siamo rientrati in casa, abbiamo chiuso la porta alle nostre spalle e ci siamo stretti in un caldo abbraccio a tre...

P.S. Tornati dal montaggio dei primi mobili abbiamo aggiunto le foto tanto desiderate... 

37 commenti:

Xanekros ha detto...

(Applausi)
(Coro che urla)
"Foto! Foto! Foto!"

Sara ha detto...

solo a leggere queste righe mi sono commossa...
cosa darei per poter vedere qualche foto!
noi per ora abitiamo a berlino (io, mio marito, nostra figlia, due gatti e l'acquario) in un monolocale dove non sono riuscita neanche a cambiare la carta da parati ù__ù
capisci in quale stato di vera esaltazione può avermi provocato questo post! <3

Anonimo ha detto...

E' un bellissimo traguardo :) Buon lavoro per il montaggio dei mobili ;)
Enrica

Anonimo ha detto...

Congratulazioni vivissime ragazzi!

Riccardo

Anonimo ha detto...

Auguri e complimenti!
P.S.: Avendo due figli ed avendo vissuto quanto sopra, Vi chiedo: Galileo ha percepito tale cambiamento e come lo ha espresso?
Saluti, Salvatore M.

Daniela ha detto...

Congratulazioni!!!
Anche io sono di montaggio mobili (rigorosamente Ikea)nella casa semi-nuova...quindi vi e mi auguro Buon Lavoro!!!

Anonimo ha detto...

Che emozione.
Che precisione, ...assolutamente estranea al ns. modo italiano di lavorare. Impressionante.
Buon trasloco.
Franco

Margherita ha detto...

Che meraviglia! Anche noi stiamo per affrontare i lavori di ristrutturazione in casa, e non abbiamo il coraggio di cominciare litigi a non finire con muratori/idraulici/piastrellisti/elettricisti! Pare che in Italia la casa nuova sia una fonte di stress gigantesca! Beati voi!

FastiFloreali ha detto...

Scusate ma...più leggo i vostri post e più cresce la mia italianissima disperazione!!!!

Marilena ha detto...

Auguri ragazzi! Non vedo l'ora di vedere le foto.

lybra219 ha detto...

Complimenti.Speriamo di vedere presto delle foto.Anche la mia disperazione cresce.....

Anonimo ha detto...

a tutti questi "commentatori disperati" dico con serenità "attenti! non è tutto oro quello che luccica" :-)

Anonimo ha detto...

a tutti i lettori... domani a VOTARE il referendum prima di andare al mare !

Vicio ha detto...

è bellissima!

Anonimo ha detto...

Ciao
Complimenti! avete una casa bellissima, ve la siete meritata.
Buon trasloco.
A presto spero

Giuseppe,Tatiana e la tribù.

antonietta ha detto...

bellissima casa, ma facci vedere la cameretta di Galileo...deve essere super!

gattosolitario ha detto...

Auguri : )

Vito e Paola ha detto...

Siamo felici per voi per il traguardo raggiunto e vi auguriamo di trascorrere sereni e "calorosi" momenti nella vostra nuova "capanna":)
Complimenti!!

Isabella ha detto...

Tantissimi auguri e congratulazioni!!! Sempre ad maiora.

Anonimo ha detto...

Ciao, noto con italianissimo piacere la presenza del bidet! : )
Alex

Frans Halmsson ha detto...

Grattis!

Anonimo ha detto...

carino... ma non posso tacere che il colore delle mattonelle del bagno è orribile. sembra color pipì. se da come raccontate il commesso era eccitato per il colore scelto diverso dal solito bianco-nero, poveri noi!!

Per il resto auguri e felice rata mutuo :-)

Gabri

Gabriele ha detto...

@Gabri: mmh... mi sa che o il tuo monitor non ha un profilo colori regolato bene oppure c'é un problema urologico da qualche altra parte... le piastrelle sono verdi ! ;)

lybra219 ha detto...

complimenti vivissimi.Quando passerò da quelle parti verrò a vederla (da fuori).L'anonimo che scrive"non è tutt'oro quel che luccica" dovrebbe sviluppare meglio il suo pensiero perchè io,come credo tutti gli altri "commentatori disperati" attendo conforto!!!

Anonimo ha detto...

Speriamo che dal vivo siano del verde che dici te .... comunque contenti voi ...

Anonimo ha detto...

Carissimi non vorrei essere indiscreta ma la casa quanto vi è costata?grazie:)

Anonimo ha detto...

Anonima delle 19:03. Credo di andarci vicino se ti dico che questa casa possa avere un valore di ca 170.000 €. ( ca 1100 € mq). Meno rispetto all' Italia ma vita delle case + corta in quanto legno. (rispetto a cemento intendo).

Anonimo ha detto...

BIDET ! BIDET ! avete il bidet! beati voi! allora è possibile possederlo anche al'estero!

Silvia ha detto...

@ Anonimo delle 22.06: la cifra che tu hai scritto è lontana dalla cifra che abbiamo pagato (e che preferiamo tenere per noi per questione di privacy). La vita delle case in legno non è assolutamente più corta di quella delle case in cemento: abbiamo degli amici che vivono in una casa di legno dell'inizio del '900, bellissima e perfettamente in forma !

Silvia ha detto...

@ Salvatore: credo che Galileo abbia capito di essere in una casa nuova, si guardava in giro curioso ! E gli piace molto osservarci mentre montiamo mobili o facciamo lavoretti...

Alberto Nardella ha detto...

Tantissimi auguri per la nuova casa

Akaah Aren ha detto...

Davvero congratulazioni per la vostra nuova casa. La vostra storia mi dà sempre più forza nel credere in un sogno molto simile al vostro, quello di lasciare l'Italia per la Finlandia. In bocca al lupo per le nuove sfide che vi aspettano, sperando sempre di riuscire a venirvi a trovare, una volta o l'altra :)

Lali ha detto...

Che meraviglia!!! Tantissime congratulazioni e buon trasloco

cuocavolante ha detto...

mi avete fatto piangere di.............felicita'!

lybra219 ha detto...

Dite la verità:comincia un po' a stupirvi che qualcuno vi chieda quanto avete pagato la casa.In Svezia non si sognerebbero di farlo ma la discrezione non è molto di casa da noi....E' comunque molto carina. Bravi!

Giovanni Turra ha detto...

Bellissima! Complimenti! Non vediamo l'ora di venirvi a trovare. Besos. Giovanni e Alessandra

Silvia ha detto...

Vi seguo da circa un'annetto e mezzo e non posso che stra complimentarvi con voi per tutto quello che avete ottenuto in così poco tempo, siete veramente degli esempi da seguire per chi come me dovrà decidere tra qualche anno dove stabilizzarsi definitivamente.. Leggo sempre con infinito piacere il vostro blog! Un saluto al piccolo Galileo!
Silvia