martedì 15 maggio 2012

Passeggiata nei boschi del Övre Glottern

Domenica scorsa, grazie anche alla splendida giornata di sole, abbiamo deciso di fare la seconda uscita seria della stagione in bosco. E così ci siamo avventurati in un bosco a venti minuti di auto dalla città. Si tratta di diversi sentieri dai modestissimi dislivelli che si addentrano nei boschi che circondano il lago Övre Glottern.


Lungo la passeggiata abbiamo incontrato almeno tre posti attrezzati per la griglia e il picnic di cui il terzo è un posticino veramente carino in prossimità della riva del lago ed esposto a sud. In pratica si tratta di un vindskydd (ossia un riparo dal vento) con tanto di attrezzatura per la griglia: cassa con legna tagliata, una specie di treppiede costruito con tre rami e con appesa una griglia da disporre sopra il fuoco, fiammiferi, carta...


Ma lo stupore è continuato anche quando abbiamo scoperto l'esistenza, a poche decine di metri di distanza dal vindskydd, di una vera e propria bastu ossia una piccola sauna. L'ingresso alla minuscola casetta era ovviamente chiuso con un lucchetto ma è sufficiente telefonare al comune per prenotare ed avere così la combinazione di apertura. Tutto gratuito ovviamente.


Trovando il posto e la camminata così piacevole abbiamo pensato di organizzare una vera e propria gita della grande famiglia di "nuovi italiani" di Norrköping/Linköping/Söderköping (famiglia che tra l'altro continuerà ad aumentare con l'arrivo degli ultimi due nuclei famigliari previsti per quest'estate).
Domenica prossima il tempo sembra presentarsi buono e quindi zainetti in spalla, attrezzature di picnic e bambini al seguito e via tutti nel bosco !

3 commenti:

Kata ha detto...

Che bello! Peccato che siamo distanti...

FastiFloreali ha detto...

Il mio riferimento và sempre alla germania, non sono ancora stata in Svezia, ma la nostra meraviglia tra le altre cose, è stata quella di trovare le aree di sosta attrezzate lungo il percorso delle autostrade; piccole piazzole di sosta comprensive di bagni, tavoli e sedie, senza carte in giro ovviamente. Parlandone con i ragazzi abbiamo detto che queste potrebbero essere una sorta di termometro per capire quando si rientra in Italia. dipende sempre dagli utenti, ci mancherebbe....però se io lascio un luogo pulito la persona successiva lo troverà così.....ammetto che non mi capita quasi mai, mai...

Silvia ha detto...

Potrei tranquillamente dirvi aspettatemi! Se potessi sarei già lì adesso.. La sauna in mezzo al bosco è una chicca non da poco:-)