domenica 14 giugno 2009

Al supermercato

Da un paio di settimane mi è arrivata a casa la "tessera fedeltà" di un paio di supermercati. Oltre a dare diritto ad uno sconto sulla spesa, la suddetta tessera permette anche di usufruire di una simpatica funzione: lo själv-scanning. Geniale. Si passa la tessera in un lettore che sta appena fuori dal supermercato, e si prende un lettore portatile di codici a barre, da tenere comodamente in mano o in un supporto sul carrello. L'aggeggio è questo:


Dopodichè si scannerizzano le borse, nel numero necessario, e si entra nel supermercato per fare la spesa. Ognuno scannerizza i prodotti desiderati e li ripone nelle proprie borse. Al termine della spesa, si riconsegna il lettore alla cassa e si paga (si può scegliere addirittura la cassa automatica senza cassiere e pagare con la carta). In questo modo si snellisce di molto la coda alle casse (sabato pomeriggio nel supermercato più grande di Norrköping: coda di massimo 1 persona alla cassa-self). Ma la cosa più incredibile: in 4-5 volte che sono andata a fare la spesa, NESSUNO ha mai controllato la corrispondenza tra gli articoli nella mia borsa e quelli scannerizzati. Semplicemente, si fidano ! Che dite, funzionerebbe in Italia ?

22 commenti:

gattosolitario ha detto...

É un buon sistema, ma ho visto piú volte le persone pesare meno verdure, fare lo scontrino, attaccarlo sulla busta e poi aggiungerne altre... ed erano tutti biondoni con gli occhi azzurri a fare queste cose. Quindi si fidano, ma non tutti i clienti sono onesti ; )

gattosolitario ha detto...

p.s. c'é un modo di mandarti un messaggio privato? ti volevo chiedere una cosa : )

Silvia ha detto...

Ti ho lasciato la mia mail tramite il tuo blog ! In tempo reale :-)

melamerito ha detto...

Incredibile ma in italia c'è già!!
E funziona!
Alla COOP di Grosseto, (la settimana scorsa) mi sono imbattuto nello stesso aggeggio e sono rimasto incantato a capire il funzionamento.
Molti indigeni lo usavano.
Sui controlli non saprei dirti, ma nell'oretta che sono rimasto li non ne ho visto nessuno.

Anonimo ha detto...

anche alla COOP di Sansepolcro ce l'hanno ;-)
Giulia

Anonimo ha detto...

bello! senti un po'....indagheresti un po' sulla gestione delle libere professioni? Esistono gli "ordini" come da noi? Hanno un sistema "accreditante" o "autorizzativo"? Fanno esami di stato o basta la laurea + tirocinio? Dai, facci sapere! facci del male!! ;) Giovanni

thebfive ha detto...

Giovanni: E' più facile vedere come funziona in svezia piuttosto che fare confronti, il 99% delle cose burocratiche non ci sono. E se cerchi di chiedere ad un commercilista svedese di una cosa che cè in italia non ti capirà mai. Non ci credono che in italia cè una cosa che si chiama studi di settore. La legge della privacy???? .... la marca da bollo ... la banca che ti fa pagare le spese per emissione estratto conto? la social card? le tasse universitarie? (qui hai 6 anni di stipendio in prestito per studiare )

Per entrare al centro stoccolma in macchina si paga e paga anche il re! Sarebbe normale in italia?

orma ha detto...

C'è anche all'Esselunga di Castellanza, ma pare vogliano toglierlo per le troppe incongruenze tra ciò che viene pagato e ciò che viene preso.

Silvia ha detto...

@ orma: eh mi pareva !

Anonimo ha detto...

thebfive: sei stato chiarissimo. Attendo comunque una risposta ad una email che ho inviato all'associazione nazionale degli psicologi svedesi per capirci qualcosa di più.....Bye for now. Giovanni

thebfive ha detto...

giovanni: vero? è una battuta o sei uno psicologo?

Silvia ha detto...

Rispondo io: è veramente un SUPER-psicologo !

silvia ha detto...

Ciao a tutti,qui a Torino nn ci sono nn so voi ma li sono molto organizzati anche quando vai ha fare la spesa,a presto

thebfive ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
thebfive ha detto...

allora lo prendono subito!

Argentea ha detto...

Ciao, bellissimo blog ^__^

Stefano ha detto...

Ciao Silvia, sono Stefano ("da Teolo"). Ogni tanto mi piace dare un'occhiata ai tuoi resoconti, e devo dire che mi fa molto piacere che tutto stia filando bene lassù! La Svezia sembra davvero un altro mondo rispetto all'Italia, però a volte mi vien da pensare che questo sia dovuto alla bassa densità di popolazione: la Svezia sarebbe così come ce la racconti se avesse 60 milioni di abitanti, o viceversa l'Italia sarebbe come la conosciamo se avesse una popolazione di 10 milioni di anime?

thebfive ha detto...

Stefano: gli svedesi lo vedono come un problema essere cosi pochi in così tanto territorio (9 mil abitanti in 3 volte l'italia) Per esempio dico di non poter avere un economia autonoma, e dico se fossimo quanti in italia!!!

Silvia ha detto...

@ Argentea: grazie !

@ Stefano: uau ma allora ci segui ! Vedi post successivo per la risposta...

Anonimo ha detto...

Beh, Silvia, ti posso assicurare che in Toscana, a Firenze in particolare, quell'"aggeggio" comodo comodo è in funzione da almeno 3 anni nei principali supermercati.
In alcuni di essi però è necessaria non solo la carta fedeltà normale, ma quella che funziona anche da carta di credito (es Esselunga fidelity gold).
E anche all'ikea di padova ci sono casse in cui passi il conteggio senza un cassiere!!
L'Italia non è in fondo sempre così regredita!!! (per fortuna!!!!)
Bacioni,

thebfive ha detto...

Fè: In Italia non manca il top della tecnologia ma l'accessibilità di essa a tutti e nel tempo! In italia si parla che manca la ricerca, in realtà di ricerca ce ne anche troppa ma manca la programmazione, la manutenzione e l' organizzazione. E siamo ancora lontani da capirlo fugurati iniziare a farlo!

Petra ha detto...

in italia c'e' gia':l'ho trovato all'ipercoop di ferrara!:)