giovedì 7 gennaio 2010

Nel cuore dell'inverno

Tra meno di ventriquattro ore rientreremo in Italia dopo oltre quattro mesi di sola Svezia. Che dire... le feste natalizie sono state bellissime, il tempo meteorologico ancor di più, freddo e neve a più riprese. E proprio ieri si è registrata la temperatura più bassa di tutto l'inverno nel nord della Svezia con -41°C, si avete letto bene...
Tanto per cambiare, dopo la bella giornata di sole di ieri, stamattina nevica ancora, ormai siamo quasi dipendenti... non ne possiamo fare più a meno. Mi stavo chiedendo da quanto tempo le temperature non salgono sopra lo zero... una rapida occhiata a qualche dato e la risposta è: da metà dicembre (a parte qualche ora in un paio di occasioni in cui ci sono stati +1/2°C).
Ma ora sia già all'inizio di gennaio, nel cuore dell'inverno, e quando il cielo è sereno al tramonto (come ieri pomeriggio) ci si accorge che il giorno più buio è ormai alle spalle e si stanno già guadagnando qualche minuto di luce in più. Devo quindi dire che la tanto millantata questione del buio non è poi stata così tragica (alla nostra latitudine di 59°), anzi.... penso che sia quasi più fastidioso il sole d'estate quando la notte non arriva mai e cerchi in tutti i modi di fare buio in camera da letto.

Anche al freddo ci si abitua, basta vestirsi bene, cappello sempre in testa e guanti onnipresenti. Quelle che si abituano di meno sono le auto. Stamattina ho tolto la batteria al Discovery (che dorme all'addiaccio ogni notte) visto che per una decina di giorni nessuno gli darà vita; in questo modo evito di ritrovarmelo "dead" quando rientreremo. Questa volta per il tragitto casa-aeroporto abbiamo optato per il Flygbussarna, il servizio di autobus; l'unico svantaggio è che dovremo fare una levataccia alle 4 del mattino !

7 commenti:

Riccardo ha detto...

ho letto il vs. articolo su italiani in fuga, ed ho conosciuto il vs. blog.
Vivere in un paese civile è il mio sogno.
Magari un pò meno freddo.
Complimenti e buone vacanze.
ciao
Riccardo Paparazzo
Napoli

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Buon rientro, e Buon Anno molto molto in ritardo :)

kitos ha detto...

Buon viaggio!

Antonio ha detto...

Dai non dite 4 mesi di sola svezia... Siete andati ad immagazzinare sole nella calda Florida :oP

Carlo ha detto...

buon giro in Italia. Però qui il tempo non è che sia molto meglio, anzi... per esempio qui a Firenze sono più di 2 settimane che non fa altro che piovere... davvero una bella palla. In ogni caso visto che in italia verrete in ferie a trovare amici e parenti non credo che il tempo vi interesserà più di tanto (a parte forse un po' di "deformazione professionale"?? :-) )
Buon divertimento

Giusi ha detto...

Il buio non vi è pesato perché vi siete fatti un bel giretto in Florida! Scelta strategica. Buonissimo anno, ragazzi!!! Che sia sereno e luminoso! Speriamo di vederci presto, g&d

Giorgio ha detto...

Anch'io il primo anno consideravo il buio un problema marginale e sopravvalutato. Dal secondo anno e' scattato qualcosa in me e sia la prolungata illuminazionme estiva che il buio invernale sono diventati un vero tormento. Sara' che il nostro organismo ha bisogno di tempo per abituarsi alle nuove condizioni.