giovedì 7 gennaio 2010

Neve e ghiaccio

Da ieri pomeriggio la neve è caduta copiosa per diverse ore con una temperatura inferiore ai -10°C. Durante la giornata di festa, mentre ne ne stavo appollaiato sulla finestra di casa a guardare la neve che cadeva incantato come un bambino, pochissime erano le persone che uscivano alla scoperto sfidando le intemperie. Fiocco dopo fiocco, ora dopo ora, prima di andare a dormire c'erano ormai quasi dieci centimetri al suolo e grazie al fatto che nessun mezzo spazzaneve era ancora passato nei vialetti pedonali sotto casa, tutto era immacolato.
Stanotte però alle cinque e pochi minuti è arrivata la piccola ruspa e in due e due quattro ha riportato i vialetti al loro stato naturale: uno strato di ghiaccio e neve compatto con sassolini sparsi sopra che permette a tutti di camminare più o meno agevolmente, comprese le vecchiette con il rollator.
In città però ieri ci sono stati dei disagi dovuti alla nevicata visto che la neve compattata dal passaggio dei mezzi si è rivelata piuttosto scivolosa. Come effetti però solo un paio incidenti senza feriti gravi e l'interruzione del servizio del tram per un po' di ore. Quando nevica ho comunque osservato che la gente tende a guidare in generale con più prudenza e più piano, anche se poi esistono sempre le eccezioni: più di qualche volta in partenza dai semafori qualcuno non perde l'occasione per partire sgommando o per fare una curva in allegria; in fin dei conti ci sarà pure un motivo per cui gli scandinavi nei rally non se la cavano poi così male....

Le gomme chiodate, che qui mi sembrano siano montate in almeno metà delle automobili circolanti, rimangono l'unica soluzione valida per evitare brutti scivoloni sul ghiaccio. Tempo fa anche noi avevamo provato cosa significa frenare (seppur dolcemente) sopra un'insidiosa lastra di ghiaccio nascosta: la bassa velocità e l'assenza di traffico avevano comunque garantito un esito positivo al piccolo inconveniente.
Intanto a Soderköping, un paese pochi chilometri a sud-est di Norrköping, hanno trovato il modo di sfruttare il ghiaccio. Il freddo abbondante di quest'inverno ha permesso il formarsi di uno spesso strato di ghiaccio nei piccoli laghi e nei canali. E come i nostri vecchi lettori sapranno, a Soderköping c'è il Göta Kanal, destinazione di molte gite estive in bicicletta.
L'amministrazione comunale si sta dando da fare per liberare la superficie del canale dalla neve e rendere quindi l'intero tratto da Soderköping fino alla chiusa di Mem sul mare, una pista per il pattinaggio lunga poco più di quattro chilometri. Abbiamo pronta la prossima avventura...

7 commenti:

Hans Halmsson ha detto...

Da notare che le gomme chiodate qui hanno la testa del chiodo fuori, in russia la punta! Forse per non rovinare asfalto.

gattosolitario ha detto...

Buone le gomme chiodate, le ho anche io. Si dovrebbero rendere le gomme invernale obbligatorie anche al nord Italia, come é in Germania.

Peccato che ora in Svezia si sono messi in testa che fanno male ai polmoni in quanto rilasciano particolato, e stanno iniziando a renderle illegali nelle strade centrali. É giá successo a Stoccolma, lo sará l'anno prossimo ad Uppsala e sono sicuro che il trend continuerá.

Altro piccolo inconveniente (che non tocca me comunque), é che le gomme chiodate sono proibite in Germania, il che rende impossibile (se le hai) uscire dalla Scandinavia in periodo invernale in auto.

Hans Halmsson ha detto...

@gatto mi puoi spiegare meglio laquestione del particolato?

gattosolitario ha detto...

I chiodi sfregando contro l'asfalto rilasciano micro-particelle nell'aria che secondo alcuni aumentano le malattie respiratorie.

patrizia ha detto...

Da noi in Svizzera le gomme chiodate sono proibite!!
Dall'inverno 2010.. ma non so ancora esattamente la data... saranno OBBLIGATORIE le gomme invernali (non chiodate!!).
Oggi leggevo sui nostri giornali le prime critiche... uno con questo titolo: DAL 2010 OBBLIGATORIO L'USO DELLE MUTANDE DI LANA....
personalmente sono daccordo... anche se per pochi km che si usano le macchine d'inverno... può sempre capitare un incidente... e costare la vita ad altre persone... meglio piangere oggi che domani....
Aspettiamo però le foto della pattinata!!!!
Ancora buon anno a tutti!
pat

Roberto ha detto...

-10°C, neve e ghiaccio...
Io non so nemmeno cosa vuol dire, abituato al simil-inverno di Cagliari con temperature MINIME notturne di 3÷4 °C.
Prendete un po' di freschetto anche da parte mia.. jag behöver en riktig vinter :(

Anonimo ha detto...

Ciao sono Enrico da Verona e verrò in Svezia dal 10 al 15 Febbraio x assistere al rally di Svezia.
Sono molto interessato ad avere notizie riguardanti il meteo e se c'è tanta neve e ghiaccio sulle strade interessate dalla gara.
Corrono a karlstad e + precisamente nei dintorni di Hagfors, grazie mille in anticipo