lunedì 30 agosto 2010

E' tempo di sport

Nelle ultime settimane abbiamo potuto vivere da vicino un paio di eventi sportivi molto diversi da loro che qui in Svezia sono molto seguiti, tanto che il numero di spettatori tra il pubblico non era poi così diverso. In Italia non ci sarebbero paragoni, lì il calcio purtroppo "uccide" tutto il resto conquistando quasi tutto lo spazio nei media ed influenzando non poco i gusti e le preferenze dei giovani che fanno fatica ad avvicinarsi agli altri sport... tutti gli sport minori penso meriterebbero qualcosa in più di una semplice passerella televisiva magari in occasione delle Olimpiadi o di qualche altra manifestazione a livello mondiale.
Stiamo parlando di calcio e speedway. Prima di arrivare in Svezia non conoscevo molto lo speedway che invece nei paesi scandinavi ed in altre parti d'Europa è molto diffuso, tanto che molto spesso si possono seguire le gare in televisione. Anche in Svezia il calcio è in cima alla lista degli sport più seguiti, tuttavia c'è una maggiore varietà (soprattutto con l'hockey d'inverno...). Pensate che quest'anno la squadra di basket di Norrköping, i Dolphins, hanno vinto il titolo svedese... e gli Häster dell'hockey militano nella serie cadetta.
Ma torniamo allo speedway. Tra le squadre nazionali agli appuntamenti di coppa del mondo ci sono sempre Svezia, Polonia, Gran Bretagna, Australia e Danimarca. In Italia si correrà l'ultimo appuntamento di dell'anno nella regione delle mie origini, il Friuli, a Terenzano.


Così qualche tempo fa, grazie alla bella serata prevista, ci siamo decisi finalmente di approcciare questo sport dopo aver cercato di carpirne i segreti in televisione. I più esperti tra noi si erano subito accorti che nella lista dei partenti c'era anche il Campione del mondo in carica: Jason Crump ! Lo stadio ha fatto il pienone, quasi tremila persone, e l'atmosfera che mi è sembrato di vivere aveva un che di "americano" con musica country e con un pubblico di giovani e meno giovani si apprestavano a vivere come in una scampagnata tutti assieme, bambini e vecchi, tipi apparentementi "loschi" in giubbotti e pantaloni di pelle e tatuaggi accanto a mamma in cinta...  alla fine i lupi "Vargarna" di Norrköping hanno venduto cara la pella fino all'ultima batteria perdendo solo per un paio di punti.


Poi proprio lunedì scorso, grazie alla presenza di una coppia di amici, Elisa e Nicola che ci sono venuti a trovare da Padova, ci siamo concessi anche una partita di calcio. Qualcuno era anche la prima volta che metteva il piede in uno stadio di calcio (ed ora ha chiesto persino di andare a San Siro... qualcuno sarà felice...) e possiamo dire di esserci divertiti tantissimo anche in questa occasione. Tra di noi c'era anche il piccolo Rocket che per il primo tempo è riuscito a rimanere interessato ai giocatori che correvano dietro alla palla, ma che poi nel secondo tempo ha scorazzato su e giù per le file di sedili dello stadio. La partita è finita bene per l'IFK Norrköping che è sempre più solo al primo posto in classifica nella Superettan (la serie B svedese) e che quindi ha ottime possibilità di essere promosso in Allsvenskan (la seria A). E noi ci siamo anche sbizzarriti a cantare assieme alla tifoseria !

5 commenti:

Giovanni Turra ha detto...

ma Giulia non me la ricordavo così alta! ;) Ciao!

Giulia ha detto...

mmm mi sa che stavo un gradino più su... manie di protagonismo :D? Ciao a te!

sdonatelli77 ha detto...

ops ma il link al video??? non più valida la visualizzazione in facebook o non più disponibile per motivi di privacy!...sono l'unico? possibile un suggerimento ad altro video similare ?
thanks...

Silvia ha detto...

@ sdonatelli77: dovrebbe funzionare...

sdonatelli77 ha detto...

funziona grazie grazie ancora per la disponibilità e velocità della risposta e nel rendere noialtri partecipi in qualche modo di vostre esperienze di vita !!!