domenica 1 agosto 2010

A Kiruna

Con il 1° agosto è arrivato finalmente il momento delle sospirate vacanze. Non che prima non ne avessi fatte, visto che tra giugno e luglio sono stata in Dalarna e poi direttamente in Italia per una breve visita. Ma queste vacanze - quelle di agosto - sono 3 settimane che rappresentano il coronamento di un piccolo sogno nato circa 9 mesi fa in una tiepida serata novembrina dall'altra parte dell'oceano Atlantico, non lontano da Cape Canaveral. Proprio allora, sull'onda del rinnovato entusiasmo per gli studi dello spazio, decidevamo di informarci su eventuali corsi relativi all'argomento e - cercando cercando - trovavamo su internet informazioni relative ad un corso "singolo" all'università di Umeå - sede staccata di Kiruna. 
Ebbene, dopo parecchi mesi di scartoffie, test di lingua e paziente attesa, ecco arrivato il grande giorno: bus da Norrköping a Stoccolma, treno fino ad Arlanda, volo fino a Kiruna e finalmente sono qui ! Purtroppo da sola, visto che Gabriele mi potrà raggiungere, per questioni di lavoro, solo il 13 agosto. 
Arrivata appena un'ora fa, ho appena fatto in tempo a dare uno sguardo all'aeroporto (microscopico) e al paesaggio che si vede nel tragitto in bus di linea dall'aeroporto al centro città. Insomma, non molto ancora, ma tra un po' uscirò per un giretto perlustrativo. Per adesso posso dire che il paesaggio è molto alberato, più ondulato rispetto all'Östergötland, ci sono molti specchi d'acqua e la città è circondata da colline. Ovviamente si nota la bassa densità abitativa, ma questo è abbastanza ovvio.

La prima notte in città la passerò allo Scandic Ferrum (molto carino, devo dire, e inaspettatamente pieno di gente). Da domani invece si trasloca, perchè da bravi universitari (anche se in età un po' avanzata) abbiamo avuto la possibilità di affittare un appartamento per studenti: un bilocale arredato di 35 m2, di proprietà del comune e situato in una residenza universitaria. Domani mattina, prima dell'inizio delle lezioni, vado a ritirarne le chiavi: sono proprio curiosa di vedere come sarà. 
Per il resto, ho il vago sospetto che anagraficamente sarò la più "anziana"del corso (almeno fino a quando arriverà Gabriele !) ma d'altra parte vecchio è solo chi smette di stupirsi delle cose che lo circondano, di imparare e di sognare, o no ? :-)

9 commenti:

Antonio ha detto...

Che bella esperienza sarà... Ma che corso è? Alla fine hai un attestato o qualcosa del genere?

A Kiruna ci sono ancora 24 ore al giorno di luce o è già finito il periodo? :)

In bocca al lupo

Silvia ha detto...

@ Antonio: il corso si chiama "Human spaceflight and exploration" e tocca argomenti come storia dell'uomo nello spazio, fisica del volo spaziale, medicina dello spazio, tecniche di costruzione delle navette, tute spaziali, criteri di selezione del personale... Ci sono anche laboratori pratici (costruzione di un razzo) e visite guidate al centro spaziale Esrange e alla miniera di Kiruna. Alla fine c'è un esame e ovviamente anche un attestato, e il corso vale -in crediti - 7.5 ECTS.

Silvia ha detto...

Ah: il periodo con 24 h di luce è purtroppo finito ma è sempre e comunque bello chiaro di sera, molto più che a Norrköping..

sdonatelli77 ha detto...

Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. Johann Wolfgang Göethe
....spero proprio per voi in una ricca-emozionale esperienza !!!
ognuno nel suo piccolo per npon "morire dentro" dovrebbe sognare e cercare al meglio di realizzarne almeno in parte !!!

Morgaine le Fée ha detto...

Sai invece cosa mi piacerebbe vedere a Kiruna (che non ho visto le due volte che ci son stata)?
Le famose crepe da collassamento della miniera. Non so perché, ma mi affascinano. pensa anche che la cittá come la vedrete adesso prbabilmente tra qualche anno non ci sará piú...

buon corso!

Francesco ha detto...

Hanno già cominciato ad affettare e spostare il municipio?
Vicino all'hogskolan c'è una super pasticceria che non potete assolutamente perdere, fanno dei mazarin eccezionali!!
ps: ho scoperto l'altro giorno, dopo qualche mese che seguo il vostro blog, che abbiamo un'amica in comune: Michela!
ciao//Francesco

dede ha detto...

è la prima volta che scrivo un commento ma vi leggo già da un po' e dato che non è educato continuare a farlo in incognito, eccomi qua. Nonostante sia stata parecchie volte in Svezia non sono ancora mai riuscita ad andare a Kiruna e si che mi piacerebbe moltissimo vedere le architetture di Ralph Erskine. Ma prima o poi, chissà. Un caro saluto, Dede

gattosolitario ha detto...

Secondo me é troppo divertente questo corso, facci sapere : )

Kiruna é un posto strano, completamente fuori dal mondo!

Consuelo ha detto...

Ciao ragazzi,
saluti da una padovana che vive tra Terranova in Canada e Kiruna, dove il marito tedesco e' assistant professor. Io sono antropologa e negli ultimi dieci anni abbiamo girato parecchio. Vi piace la Svezia? A me molto, ma l'anno prossimo mi trasferisco per un anno su una isoletta del nord della Norvegia per la mia ricerca. Un in bocca al lupo per tutto
Consuelo