domenica 20 settembre 2009

E' arrivata l'ora del Surströmming

Alle porte dell'autunno la stagione è perfetta per "affrontare" una tradizione della Svezia del nord: il Surströmming. Per coloro che non sanno cosa questa strano termine significa, basti sapere che vuol dire "aringa fermentata" o forse sarebbe meglio dire marcia.
Si tratta di aringhe del Mar Baltico che vengono chiuse in scatole di latta e lasciate fermentare tanto che le lattine tendono a gonfiarsi sempre più mano a mano che il tempo passa. Quando si apre la lattina si sprigiona un odore a dir poco nauseabondo.
Dopo alcuni tentativi organizzativi, ieri sera è giunta l'ora di sperimentare sulla nostra pelle questa nuova esperienza svedese. Grazie ai soliti amici svedesi Anna e Martin che hanno organizzato la serata, abbiamo avuto la possibilità di sederci a tavola con dei loro amici originari proprio del nord della Svezia e quindi, esperti di Surströmming.

Il tempo, come in tutte queste ultime giornata, è stato stupendo, con un tramonto e dei colori meravigliosi. La "cerimonia" di apertura della scatola di latta si è svolta ovviamente all'aperto e la scatola è stata aperta tenendola immersa in una tinozza di acqua. Questo evita esplosioni e schizzi ma solo la risalita di nauseabonde bolle di aria.
L'odore è sicuramente forte ma non tremendo... poi è arrivato il momento di portare la scatola in tavola e tentare l'assaggio. Grazie all'esperienza dei "nordici" amici ci è stato spiegato in dettaglio come spolpare il pesce e confezionare il piatto tipico.

Gli ingredienti sono: pane del tipo "tunnbröd", che in svedese significa pane sottile che può essere di due tipi, morbido o croccante entrambi in forma di grandi rettangoli. Patate bollite tagliate sottili, anelli di cipolla, una spalmata di burro ed un paio di cucchiai di una sorta di panna acida, il tutto per cercare di "coprire" il sapore del pesce.

Beh cosa possiamo dire... certo non è una leccornia, specie per me che non vado matto in generale per il pesce, ma coloro che lo apprezzano di più hanno detto che il sapore era forte ma non poi così male.
La serata poi è stata allietata da altro pesce (degli spettacolari gamberoni), torte salate con rispettivamente renna ed alce, un liquore tipico della Lapponia chiamato Lakka (faceva solo 21 di gradazione alcoolica), dolci e qualche canto tipico.

<

Ma lo sapevate che il Surströmming è finito nella lista del materiale che è proibito portare a bordo degli aerei? Dicono per il rischio di esplosione in cabina... in realtà sembra che la causa possa essere anche diversa. Abbiamo infatti saputo dai commensali (alcuni dei quali lavorano nell'ambito dell'aviazione civile) che una compagnia aerea, a causa di alcune gocce di liquido fuoriuscite da una scatola di latta di Surströmming che si è aperta in cabina e finite nel circuito di areazione, hanno causato una buona perdita di denaro per l'impossibilità di far volare l'aereo per l'odore sempre presente in background... finché non ne è stata scoperta la causa, ed ora eliminato il problema definitivamente alla fonte con il divieto.
La vendita del famosa pesce è stata bandita dall'aeroporto di Stoccolma, con le conseguenti proteste dei produttori che hanno definito la scelta "culturalmente ignorante" visto che l'esplosione della scatola di latte dicono essere più che altro un mito...

7 commenti:

alessandro ha detto...

auguroni!!
Mi pare di capire che il lavoro più faticoso in terra svedese sia quello dell'organizzazione dei picnic.... eh eh

giulia ha detto...

la mamma appare perplessa...

Morgaine le Fée ha detto...

Ciao, ho appena scoperto il vostro blog, bellissimo e fatto bene, cosí vi ho linkati.
probabilmente parleremo di cose simili, solo che io sto un po'piú a nord...

Giusi ha detto...

Ci siamo passati anche noi, dall'assaggio della surströmming... meglio il crayfish, che dite? :-)

francesca ha detto...

Questo è il primo post che non mi ha fatto venir voglia di essere in Svezia!:)

Silvia ha detto...

A me (che notoriamente sono MOLTO schizzinosa) il surströmming è piaciuto, e pure parecchio.... boh !
Comunque concordo con Giusi, i kräftor sono buonissimi !!! Gabriele, che non ama il pesce, ovviamente ha disdegnato entrambi...

franco ha detto...

Nu är ju surströming en tradionell rätt som de flesta inte äter speciellt ofta.. så varför krångla till det.. klart det skall ingå mandelpotatis.. men det behöver väl inte vara stora lass potatis!!??