sabato 17 aprile 2010

La grande semina

A volte non serve fare delle cose straordinarie per sentirsi felici. Stamattina è stata una delle più belle mattine che abbiamo passato... ma devo dire che non è stato nulla di particolare, cose semplici, ma che a noi riempiono il cuore di felicità.
Sveglia tardi, 9.30, colazione abbondante come al solito, qualche lavoretto e pulizia nell'appartamento e poi fuori... oggi c'è un bel vento fresco e teso, così abbiamo abbandonato l'idea di uscire in bicicletta, tuttavia il sole e le nuvole che corrono in cielo sono un bel richiamo lo stesso. Così abbiamo deciso di dedicare la mattinata a girovagare in qualche negozio di arredamento e a fare spese nel nostro grande magazzino dedicato al giardinaggio: Plantagen.
Di negozi di mobili ce ne sono moltissimi, spesso a poche centinaia di metri uno dall'altro. Non c'è solo l'Ikea da queste parti, ma tanti altri espositori ricchi di design scandinavo. E' sabato mattina e girovagare tra le immense esposizioni di letti, cucine, mobili è un piacere perché non c'è nessuno. Le commesse ti salutano sempre con un piacevole sorriso sia quando entri che quando esci e nessuno ti viene a rompere le scatole chiedendoti se hai bisogno di aiuto.

Di questo periodo si vede sempre più assortimento per quanto riguarda gli arredamenti da giardino. Sedie, poltrone, poltroncine, sdraio accessoriate, tavoli e tavoloni... che voglia... per il momento noi continuiamo a sognare di camminare a piedi nudi sull'erba appena tagliata del giardino di casa...
Però abbiamo un bel terrazzo soleggiato ed esposto a sud che cerchiamo di addobbare con fiori e "cose" commestibili. E così, usciti dall'ennesimo negozio di arredamento, ci precipitiamo dal mitico Plantagen, quello dei famosi Lecakulor (vi ricordate?).
Io e Silvia sembriamo due bambini felici che girovagano alla ricerca di sementi e terra. Alla fine, rientrati alla base, ci tuffiamo nostro piccolo "orticello pensile" (il terrazzo) ed iniziamo la "grande semina". Adesso trovano posto belli ordinati vasi e vaschette con le più diverse sementi: rucola, chili, girasoli nani, margherite giganti, lattuga, basilico, zucche ornamentali e soprattutto fragole le preferite dall' "aliena". Ora non rimane altro che attendere, la luna è dalla nostra parte (crescente) !
Cose semplici ma che ci hanno fatto ridere e trascorre un bellissimo sabato.

10 commenti:

Antonio ha detto...

W farmville :o).
Volevo segnalarvi che finalmente l'unione europea ha finanziato il mio progetto e ad agosto mi trasferisco a Kalmar!!! Finalmente, son quasi 2 anni che son dietro!!!

Silvia ha detto...

@ Antonio: congratulazioni e allora un grossissimo in bocca al lupo !!!

Marika utomjording(extraterrestre, alien) ha detto...

AAA le fragole!!!

Non ho il coraggio di crescerle al mio di balcone...diventa tutto nero...altro che nuvola dell'Islanda...

Antonio ha detto...

Crepi!!! :o)
Prima di partire mi organizzo anch'io con un blog e vi farò sapere l'indirizzo...

Giulia ha detto...

yummmm... fragole! non vedo l'ora :D

Robe ha detto...

Aaaaah che bello, dopo un lungo freddo inverno vedere i semi che germogliano e i fiori che sbocciano è un piacere immenso. :)

PS: Gabriele però... da scienziato non mi sarei aspettato che ti importasse della luna crescente per propiziare la nascita dei semi :)

Tanti saluti dalla già caldissima Sardegna :/
Roberto

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi, complimenti per il vostro piacevolissimo blog che leggo quotidianamente.
Io mi chiamo Flavio e sono un ragazzo di Roma, che sta diventando profondamente insofferente verso il suo paese.
Sono stato l'anno scorso in vacanza a Stoccolma, rimanendone incantato.Mi sono informato per intraprendere una carriera universitaria lì da voi, non avendo trovato precise informazioni sul web vorrei sapere se voi siete a conoscenza di come funziona il sistema di aiuti per gli studenti. So della possibilità di ricevere aiuti economici e alloggio. Se doveste sapere qualcosa please help, l'Italia mi sta stretta. Grazie

Silvia ha detto...

@ Flavio: sul web ci sono tutte le informazioni che cerchi: www.studera.nu (c'è anche la versione in inglese), oppure www.studyinsweden.com.

chechimadrid ha detto...

che benevola invidiaaaaa!!! io coltivo le piante in salotto!(a proposito: il basilico sopravvive al chiuso???)

Anonimo ha detto...

ma in svezia non ci son movimenti a favore dell'abolizione della monarchia?un paese cosi' avanzato ancora con qs ridicolo residuo del passato ...
ciao e grazie per il vs blog che mi infonde ottimismo paola,pd