venerdì 11 dicembre 2009

Una città piena di luci

La città di Norrköping ha una grande tradizione per l'illuminazione cittadina nel periodo natalizio. Durante gli ultimi weekend sono state accese, una dopo l'altra, le lampade a forma di fiamma di candela poste sulla sommità di vecchie ciminiere della Värmekyrkan. In pratica un enorme candelabro dell'Avvento visto che le ciminiere sono quattro e le luci vengono accese in sequenza una ogni domenica.

Si tratta del decimo anniversario durante il quale queste luci si accendono nel buio dell'inverno. Le luci di Natale vedono nella città di Norrköping oltre 100 installazioni cittadine con 400.000 punti luce e costano alla città 1,2 milioni di corone (120.000 euro circa) in manutenzione, allestimento, disallestimento ed elettricità. Per l'amministrazione comunale sono soldi ben spesi perché a beneficiarne sono, come sempre, i cittadini che vedono la propria città divenire calda ed accogliente nel buio dell'inverno. Ma è anche una questione di sicurezza visto che grazie all'illuminazione straordinaria vengono illuminati punti della città che solitamente sono più bui.

Girando per la città a piedi o in auto si può godere quindi dello spettacolo delle luci di Natale. Le cascate sul fiume Motala al calar del buio si illuminano di tutti i colori dal giallo, al verde fino al blu profondo, mentre alle finestre di tutti gli edifici pubblici o privati che siano, fanno sfoggia di sé decorazioni luminose di vario tipo. Molti sono anche gli abeti di Natale con le relative luci, ma ancor più belli sono quegli alberi che, ormai privi di foglie, vengono addobbati con le luci che corrono lungo tutti i rami più grossi. Ed oggi ho visto qualcosa di veramente carino. Nell'aiuola spartitraffico di uno dei ponti della città, hanno sistemato delle piccole zolle di terra sulle quali è stato poi adagiato un tappeto di micro luci bianche-azzurre sul quale si ergono degli angeli stilizzati. Il tutto ha un effetto veramente bello a vedersi.

La città ormai è pronta per l'arrivo del Natale e devo dire che quest'anno finalmente ne sento veramente l'atmosfera, cosa che negli ultimi anni non ci succedeva più proprio perché durante le feste ed anche il giorno di Natale eravamo impegnati a lavorare con i turni o io al Centro Meteo o la Silvia all'ospedale... ma quest'anno è diverso e finalmente avremo la possibilità di goderci tutte le feste prima con i nostri genitori che verranno a trovarci prossimamente e poi con amici di vecchia data che hanno deciso di passare l'ultimo dell'anno a Norrköping.
Quello che ancora manca, ma ormai è questione di pochi giorni, è la neve e sembra proprio che quest'anno non mancherà !

5 commenti:

alessandro ha detto...

deo....dedeee e eeo! Umba rumba de neveo oh oh
(danza della neve n.d.r.)

patrizia ha detto...

bellissime decorazioni!!!!
Io devo iniziare ancora a metterle....
ma lo sapete che in Svizzera nevica....e in Svezia non ancora?????
Un saluto a voi da Lugano (Svizzera)
pat

Anonimo ha detto...

quando guardo le vostre foto (o altre che riguardano la scandinavia)e' come se sentissi gli odori e queste mi fanno sentire il profumo di cannella.
Per Silvia,nell'ospedale dove lavori c'é un laboratorio di citogenetica? Ho letto che in Svezia la percentuale di donne che fanno diagnosi prenatale é altissima. Vi ringrazio per la vostra disponibilita' ciao Lina

Silvia ha detto...

@ Lina: il laboratorio di citogenetica c'è, la diagnosi prenatale funziona come in Italia.

Morgaine le Fée ha detto...

Queste decorazioni bisognerebbe fargliele vedere ai "creativi" del festival della luce da queste parti, cosí si prendono un po' di buone ispirazioni....