mercoledì 16 dicembre 2009

36 ore di neve

Finalmente la tanto attesa neve prima di Natale è arrivata. A sentire chi vive qui a Norrköping da qualche anno in più di noi, la neve in città per le feste natalizie mancava dal 2006. Possiamo dire quindi che quest'anno abbiamo portato fortuna !
La nevicata è durata parecchio, diciamo pure un giorno e mezzo, ma nulla di quello a cui eravamo abituati in Pianura Padana, dove quando nevicava cadevano dei super-fiocchi e bastava qualche ora per fare spessore anche se poi l'effetto bianco durava ben poco. Qui l'intensità della nevicata è sempre stata debole, ma continua... micro fiocchi tutto il giorno e tutta la notte, assenza di vento fino a stamattina quando la nevicata si è chiusa con un po' di vento, dovuto più che altro alla vicinanza del mimino di bassa pressione.
In tarda mattinata siamo usciti per fare delle spese ed è stata la prima esperienza di guida in città. La parte più divertente è stata quella di ridare alla Brontomacchina un aspetto meno da gatto delle nevi e così, armato di spazzola acquistata da Biltema qualche mese prima, in quattro e quattr'otto sono riuscito a ripulire i vetri senza alcuna fatica.

In città la circolazione avviene nella più totale tranquillità, non c'è nessuno che corre, magari qualcuno azzarda una partenza in sgommata ma poi rientra subito nei ranghi. I mezzi del comune hanno dato una ripulita alle strade ma non più di tanto, in fin dei conti altrimenti a cosa servono le gomme chiodate? Le mie BF Goodrich All Terrain hanno fatto il loro dovere !
Maggiore attenzione viene invece riservata ai percorsi dedicati ai pedoni dove vengono sparsi dei sassolini che permettono una presa sicura anche sulla neve. Un'altra soluzione che mi ha lasciato piacevolmente sorpreso e pensata sempre per quelli che vanno a piedi, l'ho potuta apprezzare domenica quando in compagnia di amici venuti da Vicenza ci siamo avventurati in una passeggiata lungo il fiume nel bel mezzo della nevicata. In prossimità del sottobosco dove solitamente c'è il terreno nudo che quando si bagna diventa un fango, avevano disposto con estrema attenzione un tappeto largo più di un metro di sabbia pressata. Il risultato era che si poteva camminare in pratica su una corsia di sabbia e non sul fango... proprio ingegnoso !

Per il resto che dire... il paesaggio ora è veramente natalizio, camminare in città con la neve tutto intorno ti riempie di buon umore ed oggi mentre passeggiavamo mano nella mano ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti: "che bello siamo proprio felici !"

7 commenti:

Anonimo ha detto...

auguroni fa veramente piacere sentire il vostro amore. Lina

kitos ha detto...

sono Lina e mi sono iscritta con il nome kitos che in finlandese vuol dire grazie. La prossima estate faro' il terzo viaggio in Svezia faro' un giro di perlustrazione il desiderio di andare via e' sempre piu' impellente.
Speranza non è aspettare, con pessimismo malcelato, che qualcosa cambi; è agire con ottimismo perche' il nostro sogno si realizzi.

patrizia ha detto...

bene.....
a Lugano sempre freddo ma senza neve.... spero sempre in un natale bianco bianco....
un saluto
pat

gattosolitario ha detto...

Esatto, anche io ricordo il mio Natale svedese imbiancato credo nel 2006. Comunque ci sono voluti quasi 15 minuti stamattina per spalare la neve dalla macchina, ma che spazzolone ti sei comprato???

MB ha detto...

Da quando ho scoperto il vs. blog non riesco a fare a meno di seguirvi... Ho visto Stoccolma in aprile e mi sono innamorata. Come vi invidio!!! ciao

kitos ha detto...

scusate non centra niente con questo post ma vi voglio scrivere una cosa carina.Rientrando da lavoro su radio2, trasmissione gli spostati, c'era ospite la valletta di Fabio Fazio, Filippa che è Svedese, ha detto che sta preparando un reality con coppie svedesi che si vogliono trasferire in italia per aprire un'agriturismo e che dopo ne vuole fare un'altro con coppie italiane che si vogliono trasferire in Svezia, sono arrivate tantissime telefonate tra cui quella di una donna di Padova che con bambina e marito vuole andare a vivere in Svezia da subito.Ho scoperto che lì il Natale si festeggia il 24 a pranzo.ciao

Marco ha detto...

A Milano nevica da sei ore di fila (e non accenna a smettere...). Fatte le debite proporzioni, direi che SIAMO PARI!
A presto.